Ijob: cos’è, come funziona, opinioni e recensioni

ijob opinioni e recensioni

Ijob: cos’è? In questo articolo ti spiegherò il funzionamento di una piattaforma tutta italiana dedicata ai servizi offerti dai liberi professionisti.

Cominciamo!

Spesso aziende e professionisti, ma anche privati, si ritrovano ad aver bisogno di freelance per svolgere delle mansioni. Il web favorisce la ricerca, consentendo a tutti di trovare l’esperto che fa per loro.

Non sempre, infatti, è possibile dedicarsi allo svolgimento di compiti perché magari non si è in grado o non si ha abbastanza tempo. E’ in questi casi che bisogna affidarsi a un freelance serio e professionale.

Che si tratti di un copywriter, di un grafico, di un commercialista, di un avvocato specializzato o anche di un fonico, esistono molti siti dove trovare un freelance disposto a svolgere i lavori in cui sono specializzati.

Questi luoghi digitali prendono il nome di marketplace in quanto si tratta di veri e propri mercati in cui clienti cercano professionisti a cui affidarsi. Tra questi, emerge IJob, un nuovo sito per freelance tutto italiano e nuovo.

In questo articolo, approfondiremo la conoscenza con questo giovane marketplace per professionisti. Spiegheremo come funziona e cercheremo di offrire una recensione oggettiva sulle sue funzionalità.

Ijob: cos’è?

Come già accennato, Ijob è un marketplace italiano online dove si può assumere per un progetto un libero professionista. Viceversa, i freelance possono iscriversi e offrire le proprie abilità a un ampio pubblico.

I settori sono i più disparati: si possono infatti trovare programmatori, web designer, grafici, professionisti del marketing, scrittori, videomaker e molto altro.  

Il sito è molto intuitivo, graficamente pulito e chiaro e sembra che non manchino tutti i dettagli per garantire un servizio sicuro e all’avanguardia.

immagine che rappresenta l'homepage di ijob

Come funziona Ijob?

Partiamo dal funzionamento di Ijob dal punto di vista del compratore. Immaginiamo che un imprenditore abbia bisogno di un logo per la sua azienda o di un copywriter per i testi del suo sito. 

Per prima cosa, deve recarsi sul sito Ijob ed effettuare l’iscrizione gratuita. Questa è possibile inserendo un indirizzo e-mail valido e una password, oppure attraverso Google. Il processo è davvero veloce e semplicissimo.

In pochi minuti, il nostro imprenditore sarà iscritto su Ijob e sarà pronto a chiedere aiuto a un freelance.

Anche la ricerca è semplicissima. Basta recarsi sulla categoria del professionista che si sta cercando (marketing, grafica, video…) e cominciare a sfogliare i profili dei freelance. Questa è molto intuitiva e velocizzata dalla possibilità di filtrare i risultati. In pochi minuti sarà possibile contattare un freelance e piazzare un ordine.

Prima di effettuare il pagamento, è possibile contattare direttamente il professionista per conoscerlo meglio e discutere sul tipo di lavoro da commissionare. Ciò è possibile grazie all’utilissima chat in tempo reale che accorcia notevolmente i processi di prenotazione del lavoro.

Se il freelance convince il nostro imprenditore, se gli piace il tipo di stile di scrittura del copywriter ed è anche convinto del prezzo offerto, può procedere con l’acquisto del servizio. A questo punto, il cliente può pagare attraverso il pagamento sicuro offerto su Ijob (PayPal o Mangopay per le carte di credito).

I soldi non vengono inviati direttamente al freelance, ma congelati dal sito. Il pagamento del nostro imprenditore è mantenuto sicuro fino a quando non confermerà che il servizio è stato eseguito in modo soddisfacente. Questo significa che, se il lavoro finale non dovesse convincere l’imprenditore perché è pieno di errori o fatto di fretta, i soldi non arriveranno al freelance.

Stesso discorso vale nel caso in cui il freelance consegni in ritardo il lavoro o non lo consegni proprio. Anche online, come nella vita quotidiana, il cliente ha sempre ragione!

Se invece il nostro imprenditore è soddisfatto del lavoro, può accettarlo, approvare il pagamento e lasciare anche una recensione positiva al freelance.

Ijob per i liberi professionisti

Iscriversi ad Ijob è veramente un gioco da ragazzi. Vediamo come funziona passaggio per passaggio:

  • dalla homepage, clicca su Registrati;
  • qui ti basta inserire un nome utente, un indirizzo e-mail valido e una password;
  • accetta i Termini e Condizioni di Utilizzo, esegui il test per far sì che il sito non ti identifichi come un bot e sei pronto per partire.

Il profilo è ora attivo. Ti arriverà semplicemente una mail per verificare che l’indirizzo sia valido.

A questo punto, puoi passare alla personalizzazione del tuo profilo per renderlo più accattivante e attirare i tuoi primi clienti.

Account

L’account si presenta molto chiaro e strutturato come una sorta di Curriculum, con esperienza lavorative, una breve biografia, foto e skills principali. E’ possibile anche inserire una foto di copertina per promuovere al meglio i propri servizi.

Qui è possibile anche leggere i feedback dei clienti e, nella parte a destra dello schermo, vi è un riassunto dei lavori pubblicati. I clienti possono anche verificare quando è stata effettuata l’ultima consegna e sotto quale categoria rientra, in modo da comprendere se l’utente sia attivo e disposto a collaborare.

Infatti, potrebbe darsi che il freelance abbia aperto il profilo per poi abbandonare l’attività, lasciando solo un account a prendere polvere. Un professionista non ha tempo da perdere e vuole evitare di contattare una persona non disponibile.

Se poi il freelance si rende conto di avere poco tempo o di essere sommerso dagli ordini, può sempre attivare la modalità vacanza con un solo clic. A questo punto, gli viene richiesto di indicare il periodo di tempo in cui sarà offline e di indicarne il motivo, così che i clienti possano organizzarsi per ricontattare il libero professionista quando tornerà di nuovo operativo.

E’ indicato, inoltre, il tempo di risposta medio, ovvero quanto impiega il freelance per rispondere. Questo valore è certamente utile per comprendere il livello di serietà del professionista, ma anche per consentire al suo account di posizionarsi meglio nei risultati di ricerca.

Infatti, Ijob premia i freelance più virtuosi e disponibili: il ranking sale a mano a mano che si portano a termine ordini, che si collezionano feedback positivi e che la percentuale di risposta rapida si alza.

Insomma, più un freelance si rivela disponibile ed efficiente e migliore sarà il suo posizionamento nei risultati di ricerca.

ijob: cos'è e come funziona - la scheda di un servizio su ijob

Entrare in contatto con altri utenti

I freelance iscritti alla piattaforma possono sia chiedere dei lavori che riceverli.

Ijob offre la possibilità di pubblicare dei lavori, ovvero ciò che può offrire ai clienti sulla piattaforma. Un copywriter potrebbe per esempio proporsi per scrivere articoli per blog, un web designer per creare il sito di un’azienda e molto altro.

Qui basta inserire un titolo, una descrizione ottimizzata e i prezzi richiesti per tale servizio. Nell’annuncio si possono inserire anche dei media come foto, video o file che colpiscano il cliente e lo invitino a effettuare l’ordine.

D’altra parte, un professionista può pubblicare una richiesta, ovvero cercare un freelance che svolga un lavoro per lui. Basta recarsi sul proprio account e aprire la tendina in alto a destra, in prossimità della foto profilo. Si seleziona “Pubblica una Richiesta” e si compilano tutti i campi, in modo che i professionisti possano rispondere e negoziare sul lavoro da svolgere.

Il sistema dei livelli su Ijob

Ijob adotta un sistema basato sui livelli per consentire ai freelance di crescere e farsi notare sulla piattaforma.

Se il libero professionista riesce a rispondere puntualmente ai messaggi dei potenziali clienti, a consegnare in orario i lavori e ricevere molte recensioni positive, Ijob lo premia con un badge.

Ecco come funzionano i livelli su Ijob:

Inizialmente…

Si parte dall’essere un nuovo venditore. Ti sei appena iscritto alla piattaforma, cominci ad attirare i tuoi primi clienti, devi lavorare sodo per ottenere il tuo primo badge. Ciò che puoi fare, è ottenere più ordini possibili e godere di questi benefici:

  1. Portare a termine lavori che ti facciano guadagnare fino a 5000€
  2. Puoi ricevere extra fino a 1000€
  3. Puoi ricevere extra Personalizzati fino a 1000€
  4. dovrai pagare il 13% di commissione sul lavoro eseguito 
  5. In ogni offerta di lavoro potrai aggiungere fino a 3 Extra Servizi
  6. Avrai a disposizione fino a 3 Revisioni aggiuntive
  7. Guadagnerai 3 Extra Consegna veloce

Poi…

Una volta raggiunti due obiettivi, ovvero quello di guadagnare almeno 500€ e mantenere 4.5 stelle di valutazioni per almeno un periodo di 30 giorni, potrai accedere al primo livello. Ti verrà consegnato il badge di Rookie, ovvero venditore leggermente più esperto, ma non ancora professionista. Potrai così godere di alcuni benefici:

  1. Potrai portare a termine lavori fino a 10000€
  2. Extra fino a 5000€
  3. Extra Personalizzati fino a 2000€
  4. Dovrai pagare ancora 13% di commissione sul lavoro eseguito 
  5. Potrai aggiungere 5 Extra ai Servizi
  6. 5 Revisioni aggiuntive
  7. 5 Extra Consegna veloce

E ancora…

Per accedere al livello successivo, basta guadagnare almeno 2000€ e mantenere 4.5 stelle di valutazioni per almeno un periodo di 30 giorni. A questo punto otterrai il badge di Master, ovvero venditore di livello due. Potrai approfittare di una serie di benefici:

  1. Potrai accettare lavori fino a 20000€
  2. Extra fino a 10000€
  3. Extra Personalizzati fino a 5000€
  4. Pagherai il 13% di commissione sul lavoro eseguito 
  5. Otterrai 10 Extra Servizi
  6. 10 Revisioni aggiuntive
  7. 10 Extra Consegna veloce

Infine…

Per accedere all’ultimo livello, quello di esperto, dovrai attendere che lo staff di Ijob ti ritenga idoneo. Infatti, il badge esperto che consente di entrare in Ijob elite è assegnato manualmente dallo staff. A questo punto, avrai accesso a ulteriori interessanti benefici:

  1. Lavori fino a 50000€
  2. Extra fino a 10000€
  3. Extra Personalizzati fino a 5000€
  4. 10% di commissione sul lavoro eseguito (superiore a 500€)
  5. 10 Extra Servizi
  6. 10 Revisioni aggiuntive
  7. Per chiudere, 10 Extra Consegna veloce

La valutazione è automatica e avviene mensilmente. Se un professionista si rivela particolarmente proficuo e operativo, ogni 30 giorni potrebbe accedere al livello successivo. Certo, tutto dipende dal numero di clienti che ottiene e dai prezzi che chiede.

Quanto costa un account su Ijob?

L’iscrizione alla piattaforma è completamente gratuita. Non è richiesto neanche l’acquisto di crediti per comunicare con i clienti, a differenza di quanto avviene su altri marketplace per freelance.

I professionisti possono comunicare liberamente con i propri clienti e pubblicare servizi e annunci senza costi aggiuntivi.

Il guadagno della piattaforma proviene dalle commissioni al momento dei prelievi: infatti, il freelance ottiene i suoi pagamenti che vengono depositati su una sorta di “conto virtuale” Ijob, da cui può prelevarli e spostarli sui suoi conti personali.

Il prelievo può avvenire diretto all’account PayPal o per bonifico. Quando il professionista desidera spostare il denaro, gli basta recarsi sulla sezione guadagni e richiedere il prelievo. E’ qui che Ijob trattiene il 13% delle commissioni, o il 10% se si è freelance esperti, e trasferisce il resto della somma al destinatario.

Vantaggi di Ijob

Ijob è un marketplace italiano online tutto nuovo che sta vedendo i suoi primi iscritti e le prime negoziazioni. Certamente è un sito molto chiaro, intuitivo, pulito e senza troppi fronzoli inutili che potrebbero confondere l’utente.

Utilizzarlo è facilissimo e gratuito. Le commissioni trattenute dai pagamenti potrebbero sembrare eccessive per chi è nuovo su questi siti, ma si tratta in realtà di cifre inferiori alla media. Ci sono dei marketplace che trattengono persino il 20% o il 25% dai prelievi!

Non ci sono costi nascosti per i clienti che si rivolgono ai professionisti, in modo da mantenere la massima trasparenza.

Il sito mette a disposizione tutta la documentazione circa il servizio, aumentando così la sua affidabilità. I pagamenti sono sicuri e l’assistenza in caso di disguidi è garantita.

Sia professionisti che clienti sono tutelati da un sistema di gestione dei pagamenti controllato direttamente da Ijob: il freelance non riceve il denaro fino a che il cliente non accetta il lavoro. D’altra parte, il professionista è tutelato da un’assistenza continua e pronta a intervenire.

Nel caso in cui il cliente si scorda di confermare l’ordine, esso verrà chiuso dopo pochi giorni dalla consegna trasferendo il denaro al professionista.

Al momento sulla piattaforma c’è poca concorrenza, in quanto è in fase di lancio e di crescita. Si tratta quindi del momento migliore per approfittare dei suoi servizi e cominciare a guadagnare sul serio attraverso le proprie abilità.

Con impegno e una buona comunicazione, Ijob può rivelarsi davvero una fonte di reddito affidabile e continua.

Per qualsiasi domanda, usa il box qui sotto!

A presto,

Dario

Crediti immagini: Unsplash, Ijob.it

nv-author-image

Dario De Micheli

Imprenditore digitale, Blogger, Investitore, Digital Designer. Qualcuno mi chiama "multipotenziale", a me piace di più definirmi "Renaissance person". Posso offrirti una consulenza per crearti un business online. Altrimenti scopri chi sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *