Blockchain: cosa è – Definizione e vantaggi per le aziende

blockchain vantaggi per aziende

Possiamo dire che la Blockchain sia alla base della quarta rivoluzione industriale. Questa tecnologia, ormai, non può più passare inosservata agli occhi di chi voglia innovare il suo business.

Una Blockchain offre sicurezza, efficienza e un occhio di riguardo al futuro. Questo strumento, infatti, ha fatto il suo ingresso in diversi settori aziendali.

Probabilmente, hai sentito parlare di Blockchain più volte negli ultimi tempi ma non sai se possa essere utile alla tua azienda.

Blockchain: definizione

Partiamo intanto da una brevissima definizione, giusto per non creare confusione: si tratta di una tecnologia che consente di eseguire transazioni monetarie online, senza la necessità di avvalersi di alcun intermediario.

A partire da questa definizione, ne possiamo sviluppare una più approfondita: la blockchain è una catena di blocchi che consistono in informazioni digitali immagazzinate all’interno di un registro pubblico distribuito (la catena).

Vantaggi della Blockchain per le aziende

Le informazioni immagazzinate all’interno della catena vengono redistribuite, ma non possono essere duplicate, risolvendo così il problema della falsificazione dei dati. 

Questo, comunque, non è l’unico vantaggio della blockchain per un’azienda. Infatti, essa garantisce prima di tutto decentralizzazione, che la rende inattaccabile dagli hacker, in quanto non c’è più un unico database centrale.

La blockchain è poi protetta da crittografia, mediante hashing e firma digitale. Ogni dato di input viene codificato in un messaggio di codice alfanumerico, mentre le transazioni vengono eseguite solo mediante l’uso di due chiavi, una pubblica e una privata.

Altri due vantaggi della blockchain sono la verificabilità delle transazioni e il modo in cui funziona la catena a blocchi.

La prima operazione avviene mediante due tipi di consenso distribuito: Proof of Work e Proof of Stake. Il primo consiste nel far creare nodi della catene solo a qualcuno di fidato, detto miner, per evitare tentativi di frode, il secondo il nodo che crea il blocco viene scelto in base a quanti token possiede.

I token sono dei gettoni scambiati durante le transazioni.

Tornando poi al funzionamento della catena di blocchi, ognuno è legato all’altro tramite i loro codici di chiusura o validazione. Se si interviene sul codice di codifica del blocco precedente o su quello di chiusura del blocco stesso, si rende invalida tutta la catena, in quanto tutti i blocchi sono collegati.

Ancora qualche dubbio? Andiamo sul semplice: guarda il prossimo video.

Conclusione

A fronte di questi vantaggi per le aziende, avrai capito perché ormai la blockchain viene impiegata e in ogni situazione in cui ci sia uno scambio di valore. In questi casi, è necessario proteggere le proprie informazioni e tenere gli hacker lontani.

Domande? Usa il box qui sotto.

A presto,

Dario

nv-author-image

Dario De Micheli

Imprenditore digitale, Blogger, Investitore, Digital Designer. Qualcuno mi chiama "multipotenziale", a me piace di più definirmi "Renaissance person". Posso offrirti una consulenza per crearti un business online. Altrimenti scopri chi sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *