4 consigli di Jeff Bezos su come creare un Business di successo [Video]

4 consigli di jeff bezos

Quali sono i consigli dati da Jeff Bezos per creare un Business di successo, profittevole e innovativo? In questo video te li spiego, uno per uno.

Era il 1994 quando Jeff Bezos, fondatore di Amazon, lasciò il lavoro per dedicarsi a tempo pieno alla sua attività.

All’epoca si trattava di una vera e propria scommessa: la vendita di prodotti e servizi si svolgeva interamente nel mercato fisico e gli e-commerce sembravano ancora un lontano miraggio.

Con il senno del poi sembrerebbe essere stata una scelta giusta e ragionevole, ma a metà degli anni ’90 l’imprenditore di Seattle non aveva grossi consensi, né dal pubblico né dalla stampa. Quella di Jeff Bezos è una storia di resilienza e perseveranza. E sappiamo tutti come è andata a finire.

4 consigli di Jeff Bezos, il fondatore di Amazon

In questo articolo non intendo elogiare la tenacia di Bezos, ma spiegarti 4 pilastri che lo hanno portato a creare un’azienda trilionaria in meno di 30 anni.

Questi pilastri altro non sono che consigli dati dall’imprenditore stesso nel 2009, anno di acquisizione di Zappos. Con essi l’obiettivo era quello di aiutare imprenditori di tutto il mondo a comprendere la filosofia Amazon e permettere loro di applicarla nei loro Business.

Vediamoli subito insieme

1. L’ossessione verso il cliente

L’ossessione verso il cliente è traducibile nel concreto con customer experience. L’obiettivo di Amazon è sempre stato quello di fornire prezzi bassi, spedizioni veloci e assistenza clienti efficiente. Questo è quello che gli utenti vogliono e questo è quello che Bezos dà loro. Per sempre.

Se da un lato l’ossessione per il cliente è un requisito minimo e fondamentale, altrettanto non è l’ossessione per i competitor. Bisogna sì guardare come si muovono le altre aziende sul mercato, ma non prendere mai questa metrica come riferimento universale.

2. Inventare

Nonostante l’enorme successo, Amazon non intende cullarsi sugli allori. L’innovazione è un tassello fondamentale per l’evoluzione dell’azienda. Per fare sì che sia possibile innovare, è necessario assumere persone che inventino (al posto dei clienti).

I clienti vanno soddisfatti, ma non sono consapevoli al 100% di quello che vogliono. Molti progetti di successo di Amazon non sono nati da ricerche di mercato, ma dallo spirito creativo dei team aziendali.

3. Pensare a lungo termine

tra i consigli dati da Jeff Bezos, quello di pensare a lungo termine è il più ricorrente.
Tra i consigli dati da Jeff Bezos, quello di pensare a lungo termine è il più ricorrente.

Ragionare su orizzonti temporali lunghi ti permette di muoverti in anticipo sul mercato, andando ad intercettare le esigenze future delle persone. Amazon ha cominciato a vendere almeno 10 anni prima rispetto all’esplosione dei negozi online. Questo ha permesso al colosso americano di ottenere know how sul settore, di avere un vantaggio competitivo sulla concorrenza e di mitigare i rischi aziendali.

Secondo Jeff Bezos un’azienda innovativa, prima che ottenga i primi dividendi dal lavoro svolto, può impiegare dai 7 ai 10 anni.

4. È sempre il giorno 1

“It’s always day 1” è lo slogan di Bezos per eccellenza.

Con esso intende rimarcare come Amazon sia un’azienda improntata sull’innovazione, a prescindere dai profitti stellari e dal mercato favorevole. Rimanere in una situazione stagnante è vista come un rischio. Per evitare rischi, è fondamentale avere una visione lungimirante ogni singolo giorno di vita dell’azienda.

Conclusioni

I 4 consigli dati da Jeff Bezos sono qui sopra.

Se desideri approfondire, guarda il mio video a inizio articolo, in cui parlo di questi 4 pilastri in maniera approfondita.

Se desideri vedere il video originale, te lo lascio qui sotto.

A presto,

Dario

Crediti immagini: Unsplash, Wikimedia

nv-author-image

Dario De Micheli

Padovano che vive un po' a Milano, un po' dove gli capita. Dal 2019 sono il founder di questo blog sull'Affiliate Marketing. Sono il proprietario di altri 3 Business Online in affiliazione. Se sei un professionista o un'azienda, contattami per una consulenza o un articolo sponsorizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.