Come creare tabelle comparative Amazon Affiliate per aumentare le vendite

tabelle comparative amazon per aumentare le vendite

È possibile aumentare le vendite dell’Affiliazione Amazon grazie alle tabelle comparative dei prodotti? Sì, te lo spiego in questo articolo, continua la lettura.

Se già mi conosci, saprai che in questo blog parlo di Business Online e più specificatamente di Affiliate Marketing. Grazie alla vendita di prodotti di altre aziende sono riuscito a creare, con impegno e sacrificio, una mia attività online basata sulla vendita di prodotti.

Ti assicuro, non è stato per niente facile: tra il dire e il fare… insomma, il proverbio lo sai anche tu.

Il problema principale che ho riscontrato nei primi due anni è stata la scalabilità del Business: riuscivo, di fatto a generare vendite, ma non ero altrettanto bravo ad aumentare la quantità di prodotti venduti. La svolta è avvenuta grazie alle tabelle comparative, almeno per quanto riguarda l’Affiliazione di Amazon.

Credo tu abbia capito benissimo di cosa parlo: quando cerchi un prodotto che fa per te, cercando nel web è molto facile che tu ti imbatta in qualche sito che ti proponga liste di prodotti, esposti nella maniera disparata. Oltre alle classiche descrizioni, i prodotti proposti vengono rapportati in base a diversi fattori (come prezzo, recensioni, caratteristiche tecniche…), e proprio la comparazione aiuta il potenziale cliente a scegliere quello che fa per lui in base alle esigenze.

Ti assicuro, da quando ho cominciato a utilizzare in maniera massiccia le tabelle, le vendite hanno ricevuto un boost del 400%. Guarda l’immagine che segue: rappresentano i profitti dello scorso anno con l’Affiliazione Amazon.

andamento crescita affiliazione amazon con aawp

Come potrai notare, da agosto le vendite sono cresciute esponenzialmente. Certo, il lavoro per portare a quell’incremento non è avvenuto ad agosto e nemmeno nel mese precedente. Mi ci sono voluti circa 6 mesi di lavoro di creazione contenuto. Il posizionamento Google, poi, ha fatto la sua parte.

Andiamo però con ordine e affrontiamo la questione alla radice.

Ti chiedo di rimanere concentrato per qualche minuto, quello che sto per spiegarti magari non è la cosa più semplice di questo mondo, ma nemmeno la più complicata. Soprattutto, ti porterà dei benefici enormi al tuo Business, esattamente come li ha portati al mio.

Per cui, cominciamo!

Perché è importante fare tabelle comparative di prodotti Amazon

Partiamo da un dato: il 94% degli utenti, prima di effettuare un acquisto, si informa su internet. Per farlo utilizza un motore di ricerca, tipo Google.

Capisci benissimo che dietro i risultati di ricerca si nascondono enormi opportunità di Business (se ti dico Salvatore Aranzulla ti viene in mente qualcosa?).

Tuttavia, le persone che cercano dietro lo schermo del loro smartphone il prodotto ideale amano esplorare. Raramente, infatti, entreranno nel tuo sito ben posizionato nei motori di ricerca e compreranno, ma si documenteranno su più fonti possibili per avere una visione globale del mercato per il prodotto specifico che stanno cercando. Con l’Affiliazione Amazon ricevo centinaia di click al giorno sulle mie pagine web e altrettante centinaia sui prodotti da me esposti. Solo una parte di questi click, però, si converte in acquisto: qualcuno non comprerà per niente, qualcun altro comprerà da un competitor, qualcun altro ancora acquisterà più in là nel tempo. Niente di clamoroso, è così che funziona il mercato.

Come fare, quindi, a potenziare il numero di utenti di clienti che entrano e portano a termine l’acquisto? Grazie alle tabelle comparative, ora ti spiego il motivo.

Hai presente i distibutori di lattine, quelli che trovavi a scuola?

Immagina che in una stanza affollata ce ne sia uno che vende solo lattine di Coca Cola.

Ora, invece, immagina un altro scenario: nella stanza non c’è più il solo distributore di Coca Cola, ma accanto ce n’è un altro che vende Pepsi.

Il secondo scenario è peggiore per entrambi i marchi, no? Assolutamente no.

Potrai essere portato a credere che le vendite che nel primo scenario vengono generate da Coca Cola, nel secondo scenario vengano distribuite tra i due marchi concorrenti. Quello che non sai, però, è che le vendite di entrambi aumenteranno notevolmente rispetto allo scenario uno.

Perché, secondo te? È semplice: se la domanda che un potenziale cliente si faceva con il solo distributore di Coca Cola era: “La compro o no la Coca?”, con la presenza di due distributori è molto più probabile che sia: “Prendo Coca o Pepsi?”, portando a un aumento di profitto considerevole.

Sarò ripetitivo, ma è così che funziona il mercato e ancora più importante è così che agisce la mente umana. Di fronte a più scelte, è portata a prendere più facilmente una decisione di acquisto. La competizione porta benefici economici a tutti i player coinvolti.

Se ti stai chiedendo cosa c’entrino in tutto questo le tabelle comparative Amazon, prova a pensarci un attimo. Secondo te, è meglio provare a vendere un solo prodotto o 2 o più prodotti? Seguendo la stessa logica, mettendo sul piatto più prodotti porterai i visitatori del tuo sito web a chiedersi “meglio questo o questo?” e non più “acquisto sì o no?”, incrementando di fatto il numero di prodotti venduti e diminuendo il numero di potenziali clienti persi.

Ora che hai chiari i benefici reali dei confronti fra prodotti, ti spiego un po’ più nel concreto la faccenda. Nei prossimi paragrafi ti mostro:

  • Il plugin WordPress che uso per creare le tabelle comparative
  • Come creare una tabella comparativa
  • Quale è la tipologia di tabella che ottiene maggiori guadagni

Il plugin che uso per creare tabelle comparative di Amazon

I modi per creare delle tabelle comparative sono abbastanza variegati. Puoi per esempio crearle manualmente, impostando stili e contenuto da zero. Capisci bene, però, che è un lavoro faticoso e che non produce gli effetti desiderati, soprattutto se il tuo obiettivo è aumentare i volumi delle vendite. Io stesso sono incappato in questo errore: agli inizi del mio percorso da imprenditore online non capivo che avevo bisogno di un contenuto massiccio di tabelle per potere dare un boost ai guadagni, e di certo questo non sarebbe stato possibile senza il supporto di uno strumento adatto.

Ecco quindi, che tra una ricerca e l’altra, mi sono imbattuto in AAWP, che altro non è che l’acronimo di Amazon Affiliate WordPress Plugin (papale papale). Tra tutti, mi sembrava quello che tra prezzo e output garantisse il migliore risultato in termini di efficienza. In effetti, mi era già sembrato di averlo visto parecchie volte in altri siti. Ho acquistato il pacchetto da 1 sito, che mi garantiva la produzione infinita di tabelle grazie alla potenza delle API fornite da Amazon stessa.

Se pensi che stia parlando una lingua strana, tranquillo, ti spiego subito: le API sono pacchetti di informazioni, in questo caso forniti da Amazon. Queste API sono, sostanzialmente, tutte le informazioni di ogni prodotto.

Grazie al plugin AAWP è possibile quindi inserire il codice di qualisasi prodotto (o una eventuale parola chiave) per generare una card prodotto in modo automatico, senza dovere inserire altre informazioni o dovere imparare tecnicismi inutili.

Le mie opinioni su AAWP

Sono ormai diversi anni che utilizzo questo plugin e devo dire che non mi sono pentito minimamente della scelta. A fronte di un investimento di poche decine di euro ne ho potuti generare migliaia. Stiamo parlando quindi di un ROI che non lascia spazio a interpretazioni: mi è convenuto, eccome se mi è convenuto!

A dire il vero, inizialmente ero preoccupato che la licenza si dovesse rinnovare di anno in anno, alla fine si trattava di un semplice plugin WordPress. La verità è che l’acquisto può essere effettuato anche una sola volta, avendo a disposizione aggiornamenti e supporto per un anno a partire dall’acquisto. Dopo l’anno, il plugin continuerà a funzionare in tutto e per tutto, senza la possibilità di aggiornare ulteriormente o richiedere il supporto del customer care. Così ho fatto, almeno per i primi periodi. Ora, per una questione di aggiornamenti e di sicurezza, preferisco aggiornare la licenza annualmente e avere il plugin sempre alle ultime versioni.

Quindi, in soldoni, se mi chiedi se conviene acquistare o meno AAWP, la mia risposta è un , grande come una casa.

Le caratteristiche di una tabella comparativa

Le API Amazon ti consentono di creare tavole comparative in base a tanti fattori diversi, ma non è necessario che tu sappia programmare per creare la tua tabella. Su AAWP esistono tantissimi template da cui partire senza conoscere una linea di codice.

Le caratteristiche di una tabella comparativa base sono:

  • Thumbnail – L’immagine prodotto
  • Titolo – Il titolo del prodotto in vendita su Amazon
  • Prezzo, più eventuale badge “Amazon Prime”
  • Tasto “Acquista”

Come creare una tabella comparativa Amazon: un esempio concreto

È arrivato ora di mostrarti come creare una tabella Amazon con AAWP. Come saprai, WordPress nelle sue ultime versioni funziona in maniera super intuitiva, con lo strumento Gutenberg (i blocchi, in sostanza).

Per inserire una tabella dovrai usare il blocco HTML. Clicca quindi sul “+” all’interno del tuo nuovo articolo o pagina e scegli “Blocco HTML”. All’interno del campo dovrai copiare e incollare un codice, il cosiddetto “shortcode” che corrisponde alla tabella.

AAWP fornisce una serie incredibile di tabelle (i template), che sono disponibili nella loro pagina ufficiale. A ogni template corrisponde un codice. Quello che dovrai fare è copiare e incollare il codice del template che vorresti riprodurre e inserire, all’interno del shortcode, il codice ASIN corrispondente al prodotto da te scelto, oppure una parola chiave per generare automaticamente le tabelle.

Ti faccio un esempio, per capire meglio.

Supponiamo che tu voglia replicare la struttura di Tables (come in foto sotto), creando una lista di 5 monitor da 24 pollici.

tra le tabelle comparative amazon, questa è una delle più famose

Quello che dovrai fare è copiare la stringa presente sotto, contenuta dalle parentesi quadre [ ]. Successivamente, dovrai incollarla nel blocco HTML del tuo nuovo articolo su WordPress. Per creare la lista di 5 monitor dovrai poi sostituire “mainboard” con “monitor 24 pollici” e chiaramente dovrai mettere al posto di “3” il “5”.

Facendo anteprima dell’articolo, o pubblicandolo, vedrai che verrà generata la lista con il numero preciso di prodotti scelti da te. Essendo una lista basata su parola chiave e non su prodotti specifici da te selezionati, sarà aggiornata automaticamente con i migliori prodotti per la relativa parola chiave.

Se sceglierai invece un template in cui inserire un prodotto specifico da te selezionato, dovrai sostituire nel shortcode il codice ASIN del prodotto Amazon, che sarà facilmente reperibile all’interno della scheda prodotto.

Meraviglioso, no? Immagina la potenza di fuoco di centinaia di liste visitate tutto il giorno tutti i giorni. Stiamo parlando di soldi, soldi veri.

E questa è la base fondante del tuo business basato su Affiliazione Amazon.

Riassumiamo velocemente

Ecco quindi i passaggi che dovrai seguire per creare una tabella comparativa di prodotti Amazon:

  1. Acquisto del plugin AAWP
  2. Installazione del plugin su WordPress e collegamento con il tuo account Amazon Affiliate
  3. Creazione di un nuovo articolo e di un blocco HTML
  4. Scelta del template da utilizzare
  5. Copia incolla dello shortcode
  6. Inserimento dei dati nel shortcode
  7. Pubblicazione dell’articolo

Quali sono le tabelle comparative Amazon che performano di più?

Ti chiederai forse: “Dario, ma quali sono le tabelle che fanno guadagnare di più? Ce ne sono davvero tante!”

La verità, amico mio, è che non c’è una vera tabella più vincente di altre. Tutte hanno il loro valore in contesti diversi. C’è chi preferisce una struttura orizzontale e chi la separazione verticale. Chi preferisce tanti prodotti esposti e chi un numero più limitato.

Il mio suggerimento è: sperimenta. Sperimenta e vedi i risultati. L’unica cosa che conta, nel web, è produrre e vedere il riscontro. Le esperienze non sono replicabili quasi mai e i pubblici per diverse nicchie di mercato si comportano in modi anche molto diversi. Quello che devi fare è quindi trovare la strada giusta per il tuo Business, che è diversa da quella di qualsiasi altro Business.

Conclusione

In questo articolo ti ho spiegato come creare una tabella comparativa con l’Affiliazione Amazon grazie all’utilizzo del migliore plugin WordPress AAWP.

Grazie a questo potente strumento sarai in grado di aumentare le vendite e i guadagni in modo esponenziale.

Se hai domande o dubbi sarò felice di risponderti! Mi raccomando, utilizza il box qui sotto.

Se pensi che l’articolo possa essere di aiuto per qualcuno, aiutami nella sua diffusione! Te ne sarò eternamente grato.

È davvero tutto. Un saluto,

Dario

Crediti immagini: Unsplash, Amazon Affiliate, AAWP

nv-author-image

Dario De Micheli

Padovano che vive un po' a Milano, un po' dove gli capita. Dal 2019 sono il founder di questo blog sull'Affiliate Marketing. Sono il proprietario di altri 3 Business Online in affiliazione. Se sei un professionista o un'azienda, contattami per una consulenza o un articolo sponsorizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.